Oggi Vorrei essere...

All'Olympic NP, nello Stato di Washington, Usa.
Mio fratello e mia cognata faranno qualche giorno di relax in questo bellissimo parco, il loro vantaggio? Vivere a Seattle e quindi averlo vicino :-)
L'ho visitato qualche anno fa ed è un Parco veramente affascinante, quasi fiabesco per la luce che penetra, la nebbiolina ed il muschio onnipresente.
Camminando lungo le passerelle di legno, ti avvolge il silenzio completo, l'odore di bosco e la fauna che lo abita ogni tanto appare nella sua bellezza. E' grande, tanto che si divide in tre zone: la costa del Pacifico, le montagne Olympic e la foresta pluviale temperata. Tre diversissimi ecosistemi, con una costante: la bellezza. Ho avuto il piacere di vedere la foresta pluviale e la costa, i giorni a disposizione non erano così tanti da approfondire anche la zona montuosa che deve essere spettacolare.
Ricordo bene che nel 1976 (anno in cui sono nata...lo so, è irrilevante per la vostra lettura ma non per i miei ricordi), il parco è stato dichiarato Riserva della Biosfera.
La foresta pluviale è l'area più umida degli Stati Uniti continentali, ed è colma di felci, abeti, pecci e tanto, tantissimo muschio! Ed è proprio quest'ultimo che rende la zona veramente particolare, ti sembra quasi di sognare, non si capisce se sei sveglio o nel dormiveglia tanto particolare è ciò che vedi.
Il tuo sguardo poi si ferma in un punto, e chi è facile incontrare in questi luoghi? La marmotta olimpica, endemica e molto simpatica. Ti guarda con quegli occhietti vispi, quasi a snobbare la tua presenza. Anche il cervo di Roosvelt (nome ripreso dal Presidente degli Usa che istituì il Parco nel 1909) si incontra con facilità.
Ancora non capisco come mai questa zona sia poco gettonata da noi italiani...bhè, forse è meglio così.
Ad ogni modo è una zona che va vista almeno una volta nella vita se amate viaggiare!











Post più popolari