Patagonia e Terra del Fuoco in inverno? Si può fare benissimo!

Questo Viaggio:
-9 voli, per un totale di circa 43 ore di volo in 21 giorni.
- Abbiamo concentrato il viaggio solo sulla Patagonia e la Terra del Fuoco con uno sprazzo di 5 giorni a Buenos Aires.
- Contatto con gli umani: basso

- Contatto con la natura: molto alto

- Abbiamo nuovamente provato cosa vuol dire vivere in una comunità composta di poche persone, dove i ritmi li dà la natura e non noi, dove la notte c'è buio, il vero buio. Dove internet va a "manovella", se funziona.
La verità è che abbiamo riassaporato la vita di quando eravamo piccoli, la VERA vita che a noi piace.
-Cibo ottimo 
- Situazione del Paese economica: pessima. O sei ricco o sei povero, il ceto medio ormai è completamente sparito.
- Incontri casuali, ripetuti per più volte ci hanno fatto conoscere due donne viaggiatrici argentine (ci ritrovavamo sempre anche in posti lontani migliaia di km) veramente piacevoli e dal bel pensare, ed una donna di BA che ci ha fatto capire cosa voglia dire aver vissuto il fallimento di quella nazione, una donna che parla 5 lingue, una donna che, nonostante tutto, da avere la colf al farla lei la colf, oggi, è felice. E noi abbiamo imparato ancora cose nuove, soprattutto quanto è importante, sempre, essere UMILI.
- Questo mio sogno, alimentato da anni di letture continue di Chatwin, Sepulveda, Coloane, Theroux, Bettinelli ecc, ecc ha reso il tutto veramente suggestivo, indescrivibile, così emozionante da renderlo spesso motivo di lacrime di gioia.
Quando poi, un sogno, si realizza, va sostituito subito con un altro, se no, la vita che senso ha.
Antartide, il mio nuovo sogno.


























Post più popolari